Finproject2 | Case e Appartamenti in Vendita a Sesto San Giovanni e dintorni

Acquistare casa: attenzione alle ipoteche, ai diritti di usufrutto e alle norme edilizie

Scritto da Ernesto_Rubolino il 25 marzo 2011
| 0

ipoteca casaQuando ci si accinge ad acquistare una casa, il primo passo da fare, dopo averla scelta tra le tante proposte disponibili sul mercato, è quello di effettuare, appoggiandosi a professionisti esperti e di fiducia, tutte le necessarie verifiche sull’immobile e sul soggetto che lo pone in vendita.
Per effettuare un acquisto sereno è infatti opportuno accertare, da un lato, che la proprietà dell’immobile non sia gravata da ipoteche, pignoramenti o diritti di usufrutto e, dall’altro, che l’abitazione sia perfettamente in regola con le norme urbanistiche o edilizie.
Ma cerchiamo di andare per gradi ed analizzare caso per caso.

Acquistare casa da un privato
Se si acquista direttamente da un privato, è buona norma verificare che il suo nominativo non compaia negli elenchi dei protestati o dei falliti, perché questo potrebbe, anche in un momento successivo all’acquisto, comportare non pochi problemi al nuovo proprietario.
Altrettanto importante è controllare che la parte venditrice abbia la piena proprietà della casa oggetto di compravendita e che dunque quest’ultima non sia stata concessa in usufrutto o in affitto. Tanto in un caso quanto nell’altro, infatti, potreste ritrovarvi nell’impossibilità di utilizzare l’immobile: nella prima ipotesi sareste “nudi proprietari” e dovreste attendere il decesso dell’usufruttuario per poter utilizzare il bene; nel secondo caso, invece, avreste almeno il beneficio derivante dal canone di locazione, diventato a quel punto di vostra spettanza.

L’ipoteca segue la casa non chi l’ha richiesta
Fatto questo, è opportuno accertarsi che l’immobile dei nostri desideri non sia stato dato in garanzia per ottenere un prestito. Occorre infatti considerare che l’eventuale ipoteca seguirebbe l’immobile e non colui che l’ha ottenuta. In sostanza questo vuol dire che, nel caso in cui il precedente proprietario non onorasse gli impegni connessi al finanziamento, le conseguenze ricadrebbero su chi, nel frattempo, ha acquistato l’immobile ipotecato.

Attenzione alla qualità dell’immobile
Anche da un punto di vista strutturale è fondamentale non lasciare nulla al caso controllando che lo stato di fatto dell’immobile (superficie complessiva, suddivisione degli spazi ecc.) corrisponda a quando contenuto nelle planimetrie presenti al Catasto. In caso di discrepanze, è opportuno chiedere chiarimenti, accertandosi anche che presso il Comune non sia stata presentata una domanda di condono edilizio, magari già respinta.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

  • Cerca altre proposte

    €0 a €1.000.000

    Mostra altre opzioni di ricerca
  • Calcola Mutuo

  • Email This Page