Finproject2 | Case e Appartamenti in Vendita a Sesto San Giovanni e dintorni

Detrazione del 55%: più semplice e veloce

Scritto da Ernesto_Rubolino il 7 gennaio 2010
| 0

detrazioni fiscali casa

Dall’11 ottobre scorso sono state introdotte alcune semplificazioni per l’accesso alle detrazioni previste in caso di interventi per la ristrutturazione di immobili finalizzati al risparmio energetico.

Per agevolare i cittadini, ampliare la portata dell’iniziativa e dare così un maggior impulso al mercato immobiliare, il governo è intervenuto su diversi aspetti del precedente regolamento alleggerendo soprattutto i passaggi burocratici.

La semplificazione degli adempimenti
Grazie alle modifiche introdotte, oggi la dichiarazione di conformità del progetto realizzato ai requisiti previsti dalla normativa può essere effettuata dal direttore dei lavori oppure essere allegata alla relazione da presentare alle competenti amministrazioni insieme alla denuncia di inizio lavori.
Nel caso in cui gli interventi si sostanzino nella sostituzione di finestre e infissi, a dimostrazione della rispondenza degli stessi alle prescrizioni di risparmio energetico potrà essere utilizzata una certificazione del produttore che attesti la conformità dei materiali utilizzati agli standard minimi. Per l’installazione di pannelli solari non sarà più necessaria la certificazione di qualità dei componenti impiegati (vetro solare e strisce assorbenti) in quanto sostituita dalla presentazione di un attestato di partecipazione del beneficiario a specifici corsi di formazione.

Le agevolazioni per l’eco-climatizzazione
Ampliata anche la tipologia di impianti per la climatizzazione invernale installabili, che ora possono essere ad aria o ad acqua, mentre viene limitato l’uso delle valvole termostatiche alle sole situazioni in cui l’installazione sia “tecnicamente compatibile”.
Nel segno della semplificazione anche le novità introdotte per la sostituzione di impianti di climatizzazione invernale con caldaie a condensazione: per ottenere la detrazione del 55% non sarà infatti più necessario inviare agli uffici preposti (ENEA) l’attestato di certificazione e qualificazione energetica, come già previsto nel caso di installazione di pannelli solari termici o sostituzione di finestre e infissi.
Si ricorda infine che, come stabilito dalle nuove disposizioni, la detrazione del 55% non è cumulabile con gli incentivi previsti per la messa in opera di impianti fotovoltaici abbinati ad uso efficiente dell’energia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

  • Cerca altre proposte

    €0 a €1.000.000

    Mostra altre opzioni di ricerca
  • Calcola Mutuo

  • Email This Page