Finproject2 | Case e Appartamenti in Vendita a Sesto San Giovanni e dintorni

Perché affidarsi ad un agente immobiliare

Scritto da Ernesto_Rubolino il 21 maggio 2010
| 0

agente immobiliare

Affrontare la vendita con professionalità è l’unico modo per ridurre i tempi e massimizzare il valore.

In questi ultimi tempi vendere un immobile è cosa tutt’altro che semplice. La crisi che sta imperversando da parecchi mesi, la conseguente stretta creditizia esercitata dalle banche nella concessione di mutui e le scarse disponibilità finanziarie delle famiglie hanno infatti determinato un significativo allungamento dei tempi di vendita. Se soltanto un paio di anni fa per portare a termine la vendita di una casa occorreva al massimo un mese, oggi questo periodo di tempo si è enormemente dilatato toccando, nei casi più estremi, anche i 9-12 mesi.
Per questo, in un mercato che, a fronte di un’offerta in costante crescita, pone acquirenti più selettivi e prudenti, la figura dell’intermediario specializzato, l’agente immobiliare, assume un ruolo fondamentale per portare a compimento una negoziazione massimizzando i valori economici e riducendo al contempo il periodo necessario a trovare un acquirente interessato e a chiudere l’operazione.
A differenza di una vendita condotta in prima persona, infatti, quella gestita con il supporto di un agente immobiliare presenta, come contropartita alla provvigione a suo favore, innumerevoli e indubbi vantaggi. In particolare, la presenza e assistenza di un professionista specializzato garantiscono al venditore l’inserimento del bene in un processo organizzato ed articolato di promozione costante e continua il cui fine ultimo è quello di contattare il maggior numero possibile di potenziali clienti e, per questa via, arrivare in breve tempo e a valori congrui alla cessione.

Il valore aggiunto dell’agenzia immobiliare
A questo scopo l’agenzia mette a disposizione del cliente tutta una serie di contatti e canali di vendita attentamente selezionati nel tempo e capaci, proprio per questo, di intercettare un numero di potenziali acquirenti decisamente più alto di quanto possa fare un privato con annunci sporadici e cartelli piazzati, e spesso dimenticati, nei luoghi di maggior passaggio.
Ma questa è soltanto una parte del lavoro di un agente immobiliare.
Di norma infatti – ed è qui che si gioca la differenza tra i grandi network di vendita e le agenzie radicate sul territorio che sono solite operare con mandati in esclusiva – il suo ruolo va ben oltre la semplice promozione. La remunerazione strettamente legata al valore di cessione del bene e la profonda conoscenza del mercato garantiscono, oltre ad una corretta valutazione economica del bene, prerequisito essenziale ad una felice e rapida conclusione della compravendita, anche quella necessaria, puntuale ed opportuna assistenza tecnica, legale e finanziaria molto utile ad orientarsi nel meandro di regolamenti, norme, contratti e clausole che gravitano intorno alla vendita di un immobile.
Il tutto senza contare l’attività di organizzazione delle visite dei potenziali clienti e la selezione degli stessi da un punto di vista dell’affidabilità ed effettiva solvibilità.
Insomma, in un mercato che impiegherà molto tempo a ritrovare un minimo di normalità, l’agente immobiliare rappresenta l’interlocutore primario per vendere case, appartamenti e negozi senza inutili perdite di tempo e di denaro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo mail non sarà pubblicato.

  • Cerca altre proposte

    €0 a €1.000.000

    Mostra altre opzioni di ricerca
  • Calcola Mutuo

  • Email This Page